informazione pubblicitaria

CONDIVIDI

Profilo di una premier. Giorgia Meloni: una donna che ha stravolto i pronostici

Martina Arduini
Biografia e curiosità sulla nuova presidente del Consiglio Giorgia Meloni
Ottobre 28, 2022
Giorgia Meloni

“Sono la prima donna incaricata come presidente del Consiglio dei ministri nella storia d’Italia”. Giorgia Meloni è una donna che ce l’ha davvero fatta, nonostante gli ostacoli e le difficoltà di rompere quello che nelle parole iniziali del suo discorso programmatico alla Camera dei Deputati, ha definito: il “tetto di cristallo”. Quindi una simbologia che riporta alle conquiste delle donne: nei luoghi decisionali, nelle imprese, tra i “capi”, tra i regulator e in questo caso a Palazzo Chigi, per l’Italia.

Una donna che non ha paura di essere ciò che è, di rivendicare la sua storia, il percorso che l’ha portata a diventare Presidente del Consiglio dei Ministri: “Provengo da un’area culturale che è stata spesso confinata ai margini della Repubblica, e non sono certo arrivata fin qui fra le braccia di un contesto familiare e di amicizie influenti”.

Poi con parole chiare e concise ha detto: “Rappresento ciò che gli inglesi chiamerebbero l’underdog. Lo sfavorito, per semplificare, che per affermarsi deve stravolgere tutti i pronostici”.

E i pronostici Giorgia li ha stravolti tutti. Con la sua carica, tenacia e le sue idee è riuscita ad essere, alle elezioni politiche dello scorso 25 settembre, insieme a Fratelli d’Italia, il primo partito all’interno della coalizione di centro-destra, ottenendo il 26% alla Camera e il 26,01% al Senato.

Ma chi è Giorgia Meloni?

Il tema della famiglia e degli affetti è alla base della formazione politica di Giorgia Meloni, un concetto chiave per comprendere a pieno le sue radici e i suoi ideali, la sua traiettoria inconfondibile. Infatti oggi, come ai tempi della sua militanza romana, ha al suo fianco lo stesso gruppo di uomini e donne.

Giorgia Meloni nasce a Roma il giorno 15 gennaio del 1977. Diventa giornalista professionista nel 2006. Cresciuta nel popolare quartiere romano della Garbatella, si è diplomata in lingue con 60/sessantesimi presso l’ex istituto Amerigo Vespucci. Ha iniziato la sua carriera politica da giovanissima, a soli 15 anni, fondando il coordinamento studentesco “Gli Antenati” che andava contro il progetto di riforma della pubblica istruzione dell’allora ministro Rosa Russo Iervolino.

 Giorgia Meloni nel 1995 – dirigente di Azione Studentesca (fonte: Wikipedia)

Al fianco dei giovani

Nel 1996 è dirigente nazionale di Azione Studentesca.

Nel 1998 si candida con il partito Alleanza Nazionale al Consiglio della Provincia di Roma nel collegio della Garbatella. Viene eletta come membro della commissione Cultura, scuola e politiche giovanili fino al 2003, quando viene sciolta la consiliatura.

Nel 2000 è a capo di Azione Giovani e nel febbraio 2001 Gianfranco Fini la nomina coordinatrice del comitato di reggenza nazionale del movimento giovanile.

Candidata a capo della lista “Figli d’Italia” nel 2004 ha vinto il congresso nazionale di Viterbo ed è diventata la prima presidente donna dell’organizzazione giovanile della destra nazionale.

Ad Aprile 2006 è eletta alla Camera dei Deputati nella lista di Alleanza Nazionale nel collegio Lazio 1. Soltanto pochi giorni dopo diviene vicepresidente dell’aula di Montecitorio. Nella XV legislatura è stata componente della VII Commissione (cultura, scienze ed istruzione).

Giorgia Meloni nel 2006 (fonte: Wikipedia)

Nel 2008, per la XVI legislatura, è rieletta deputata per la seconda volta. L’8 maggio dello stesso anno l’ex premier Silvio Berlusconi le da l’incarico di ministro per le Politiche Giovanili (ministero che successivamente lei rinomina in Ministero della Gioventù).

A 31 anni, Giorgia Meloni è il ministro più giovane della storia della Repubblica Italiana. È inoltre leader di “Giovane Italia”, organizzazione giovanile del partito Pdl (Popolo della Libertà).

Con Guido Crosetto e Ignazio La Russa nasce il partito Fratelli d’Italia

Nel novembre 2012 crea insieme a Guido Crosetto e Ignazio La Russa il nuovo movimento politico di centrodestra Fratelli d’Italia dopo che il PdL, partito con cui si era candidata, rinuncia alle primarie.

Un partito nazional-conservatore, nazionalista, populista di destra, reazionario, conservatore in campo sociale, e post-fascista. In campo internazionale è euroscettico e atlantista.

Alle Elezioni europee del 2014 il suo partito ottiene solo il 3,7% dei voti non superando la soglia di sbarramento del 4%. Si allea con la Lega Nord di Matteo Salvini, e con lui da il via a diverse campagne politiche contro il governo guidato da Matteo Renzi.

Nel febbraio 2016 annuncia al “Family Day” (manifestazione organizzata in difesa dei valori tradizionali cattolici della famiglia e in contrapposizione all’estensione dei diritti per le famiglie omosessuali) di aspettare un bambino. Nello stesso anno annuncia la sua candidatura a sindaco di Roma. Vincerà però la candidata del M5S Virginia Raggi ma la Meloni porta a casa oltre il 20% dei voti.

Alle politiche del 2018 il consenso di Fratelli d’Italia aumenta, raggiungendo il 4,3% ed eleggendo 32 deputati e 18 senatori.

Eletta per la terza volta alla Camera – rimane ancora all’opposizione dei governi Conte I, Conte II e Draghi. Nel frattempo la leader di Fratelli d’Italia è eletta nel 2020 presidente del Partito dei Conservatori e Riformisti europei, gruppo presente al Parlamento europeo.

All’opposizione alla Camera dei Deputati

Giorgia Meloni oggi

Nel 2021 pubblica il libro autobiografico “Io sono Giorgia. Le mie radici le mie idee”.

Alle elezioni politiche del 25 settembre 2022 il partito Fratelli d’Italia ottiene uno storico risultato: con il 26% circa delle preferenze è il movimento più votato dell’intera nazione. Alle elezioni politiche del 2022 infatti il partito ottiene uno storico risultato: con il 26% circa delle preferenze è il movimento più votato dell’intera nazione.

Il 21 ottobre Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha conferito l’incarico alla Meloni di formare il nuovo governo. Il 25 ottobre ottiene la fiducia alla Camera e il 26 ottobre al Senato della Repubblica.

Curiosità

La presidente del Consiglio è una grande fan dei libri di Tolkien. Non a caso – a chiusura della campagna elettorale – Pino Insegno ha chiamato sul palco la Meloni con un discorso estratto dal Signore Degli Anelli. Pare che da ragazza abbia anche frequentato “I campi Hobbit” raduno di giovani di destra che usavano un linguaggio ripreso dai libri dello scrittore britannico. Come ha scritto nel suo libro negli anni ’90 frequentava chat dove si discuteva di fantasy e politica. Non a caso “Atreju” nome del congresso annuale del suo partito è un termine riportato nel libro Gli anelli del potere.

Un’altra curiosità simpatica riguarda il suo compagno Andrea Giambruno e padre di sua figlia Ginevra. Parlando di lui, lei stessa ha affermato che in casa si litiga spesso per le idee politiche contrastanti tra i due.

Ottobre 13, 2023

Lorenzo D’Antò, 27 anni di Alatri è il vincitore del concorso di Primo Flauto nell’orchestra dell’Arena di Verona, dove già

Ottobre 10, 2023

Ha vinto tre tappe al Giro d’Italia e della corsa rosa è stato protagonista assoluto, come indica il sesto posto

Aprile 28, 2023

Lasciandoci guidare dal palato, come anche da alcune evidenze, abbiamo messo ‘in tavola’ la nostra personale scelta dei migliori ristoranti

Marzo 21, 2023

Centodieci anni fa, nasceva ad Alvito la ‘Banca Mario Equicola’. Uno dei primi istituti di credito della futura Ciociaria e

Febbraio 17, 2023

Una tangente intercettata 31 anni fa dai Carabinieri fece precipitare l’Italia in un abisso di corruzione e immoralità. Il 17

-->

ULTIMI ARTICOLI