informazione pubblicitaria

CONDIVIDI

Un impianto di biodigestione a Santa Palomba? Il M5S punta il dito su Ama

Marco Battistini
Gennaio 31, 2024

Forse un altro impianto verrà realizzato nella zona di Santa Palomba. Non solo il termovalorizzatore. Ad avanzare l’ipotesi è Adriano Zuccalà, consigliere regionale e capogruppo del M5S. “Santa Palomba sta diventando la meta preferita per gli amanti dei rifiuti -ha affermato l’esponente pentastellato-  l’ultima notizia è un’indagine di mercato di Ama per l’acquisto di un terreno destinato a un impianto di biodigestione, non previsto però dal piano rifiuti di Roma. E una delle aree che risponderebbero perfettamente ai requisiti richiesti è proprio a Santa Palomba, in via Laurentina (zona solforata), non lontano dall’area scelta per la costruzione dell’inceneritore targato Gualtieri. Sta accadendo quello che associazioni, comitati e cittadini denunciano da anni: Santa Palomba sta diventando il distretto dei rifiuti di Roma e dell’intera regione Lazio. È dovere delle istituzioni intervenire a tutela della salute pubblica e dell’ambiente, ma soprattutto è importante dare ascolto ai residenti dell’area (IX Municipio, Pomezia, Ardea, Castelli Romani) esasperati dalle battaglie che conducono incessantemente da anni a difesa di un territorio considerato alla stregua di una pattumiera”. 

ASSEMBLEA CONTRO IL TERMOVALORIZZATORE

Si è intanto svolta alla presenza di centinaia di cittadini preoccupati, l’assemblea pubblica organizzata dal Coordinamento dei Comitati no discariche no inceneritori del IX Municipio di Roma e Pomezia e patrocinata dal Comune di Pomezia, in provincia di Roma. L’evento, moderato dal presidente del Comitato “Coordinamento No discariche No inceneritori IX Municipio di Roma e Pomezia” Massimo Falco e al quale hanno partecipato i sindaci Maurizio Cremonini (Ardea), Massimiliano Borelli (Albano Laziale), Stefano Cecchi (Marino) e Gianluca Staccoli (Ariccia), è stato aperto dal sindaco di Pomezia Veronica Felici.
Durante l’incontro sono state messe in evidenza tutte le criticità dell’inceneritore, contro il quale il Comune di Pomezia, insieme ai Comuni di Ardea, Albano e Ariccia ha presentato ricorso al Tar, considerato dai sindaci “una scelta scellerata sotto tutti i punti di vista”. L’impatto ambientale ed economico, da quanto emerge dalla relazione presentata dagli esperti intervenuti, infatti, è totalmente a sfavore del territorio. Per questo sono ben 20 i sindaci dell’area limitrofa all’impianto decisi a portare avanti la battaglia contro la realizzazione dell’inceneritore a Santa Palomba.

Febbraio 26, 2024

Per il quarto trimestre del 2024, cioè per l’avvio del Giubileo, il target della realizzazione degli interventi di Caput Mundi,

Febbraio 23, 2024

L’Umberto I si trasferirà sulla Tiburtina. Questa l’area di Roma dove sarà trasferito il nuovo policlinico universitario, che potrebbe essere inaugurato

Febbraio 22, 2024

Per il corpo dei vigili del fuoco di Roma e provincia è un momento particolarmente delicato. Da ormai mesi il

Febbraio 21, 2024

E` un obiettivo possibile se saranno messi a terra gli interventi di rigenerazione e di trasformazione che la Capitale oggi

Febbraio 20, 2024

La Giunta capitolina ha approvato le linee guida del Puls, Piano Urbano della Logistica Sostenibile o Piano Merci, un documento

-->

ULTIMI ARTICOLI