informazione pubblicitaria

CONDIVIDI

Regionali Lazio: i nomi che contano per la circoscrizione di Roma, rumors sulla giunta Rocca

Marco Battistini
Nella Capitale si vanno definendo le candidature per le elezioni Regionali del Lazio che si svolgeranno il 12 e 13 febbraio
Gennaio 11, 2023
Il palazzo della Regione Lazio, Roma

Ancora tre giorni prima del deposito delle liste per le Regionali Lazio. Nella Capitale si vanno definendo le candidature.

Per la coalizione di centrodestra che sostiene Francesco Rocca, la rosa include diversi nomi noti, tra consiglieri uscenti, ex e new entry.

FRATELLI D’ITALIA ALLE REGIONALI LAZIO

Tra i veterani della Pisana ci saranno sicuramente Giancarlo Righini, vicino al ministro Francesco Lollobrigida, Fabrizio Ghera, Massimiliano Maselli e Antonello Aurigemma. Tra le donne, FdI punterà sulle uscenti Laura Corrotti e Francesca De Vito. In lizza anche Marco Bertucci, Monica Lozzi, Emanuela Mari, Micol Grasselli e Roberta Angelilli.

LEGA

Per quanto riguarda la Lega, sono diversi gli uscenti della Pisana che si ricandidano per una poltrona da consigliere: da Giuseppe Cangemi a Laura Cartaginese, passando per Daniele Giannini, Paolo della Rocca, Orlando Tripodi e Pasquale Ciacciarelli. Sempre in quota Lega, volti nuovi sono l’ex sindaca di Ciampino Daniela Ballico e Angelo Pavoncello.

FORZA ITALIA

Forza Italia, invece, punterà sugli uscenti: Fabio Capolei ed Enrico Cavallari. A tentare per la prima volta la corsa alla Pisana con il partito di Berlusconi spazio a Simone Foglio.

Le altre liste sono in via di definizione e vanno dallo scudo crociato dell’Udc a Noi con l’Italia di Maurizio Lupi e Risorgimento di Vittorio Sgarbi. Infine, la lista civica Rocca con donne e medici.

REGIONALI LAZIO – PD E CENTROSINISTRA IN AFFANNO

Sul fronte del centrosinistra, in campo col Pd anche l’attuale presidente vicario della Regione Lazio, Daniele Leodori. Poi l’ex presidente Arsial Mario Ciarla insieme alla consigliera uscente Eleonora Mattia. Sarà della partita anche l’attuale assessore ai rifiuti Massimiliano Valeriani e Michela Califano.

TERZO POLO, ITALIA VIVA E AZIONE

Passando al Terzo polo, Italia Viva e Azione avranno una lista propria. Tra i candidati del partito di Matteo Renzi ci saranno l’ex deputato romano Luciano Nobili e la consigliera uscente Marietta Tidei. Mentre Azione dovrebbe portare, su Roma, Federico Petitti, Francesco Capone, Raffaella Vecchiarelli e Claudia Finelli.

REGIONALI LAZIO: EUROPA VERDE E SINISTRA CIVICA ECOLOGISTA+EUROPA E RADICALI

Per la lista rosso-verde, nata dall’unione tra Europa Verde e Sinistra civica ecologista ci sarà Claudio Maretta, vicino a Massimiliano Smeriglio. Mentre +Europa-Radicali, anche loro riuniti in un’unica lista, porteranno il consigliere uscente Alessandro Capriccioli. Si ricandida e guiderà la lista civica di supporto ad Alessio D’Amato, come successo già con Nicola Zingaretti, la consigliera uscente Marta Bonafoni, fondatrice di Pop. Per Demos ci sarà un altro ex M5s che torna in politica: si tratta di Luca Bergamo, ex vicesindaco della giunta Raggi a Roma.

MOVIMENTO 5 STELLE

Il Movimento 5 stelle, che ha deciso di scommettere su Donatella Bianchi, ha chiuso da pochi giorni il voto online delle “regionarie”. In lista ci sarà l’ex presidente del IV municipio di Roma e attuale consigliera d’opposizione Roberta Della Casa. Tra i candidati prescelti anche il consigliere regionale uscente Valerio Novelli e Monica Bellisario. Inoltre, hanno ottenuto più preferenze anche l’ex sindaco di Pomezia Adriano Zuccalà, l’ex senatrice Giulia Lupo e i due ex consiglieri capitolini ai tempi della giunta Raggi, Nello Angelucci e Giuliano Pacetti (ex capogruppo). 

REGIONALI LAZIO: IPOTESI DI GIUNTA

Peraltro circolano anche le prime ipotesi sull’eventuale giunta Rocca. Per la Sanità si parla di un tecnico di fiducia di Francesco Rocca. Ma c’è anche l’indiscrezione che porta ad un ballottaggio a due tra Aurigemma e Maselli di FdI. Lo stesso Aurigemma è quotato come possibile assessore al Bilancio. Molto dipenderà ovviamente dall’esito elettorale e dal numero di preferenze che gli eletti avranno ottenuto. Per l’Agricoltura in pole c’è Giancarlo Righini. Il capogruppo della Lega in Campidoglio, Fabrizio Santori, potrebbe essere un esponente spendibile per la squadra di governo. Per Infrastrutture e trasporti ci sarebbe Fabrizio Ghera che però punta ad andare in Europa nel 2024. Per quanto concerne la provincia di Latina, il rappresentante più accreditato sarebbe Nicola Procaccini, mentre per Frosinone si fa il nome di Antonello Iannarilli

Luglio 23, 2024

Adunanza aperta alla cittadinanza per quanto riguarda la seduta di consiglio comunale sulla mobilità sostenibile e sul Bus Rapid Transit.

Luglio 21, 2024

Il centrodestra sta sottovalutando i tanti campanelli d’allarme che stanno suonando (all’impazzata)da mesi. Separare i diversi livelli è un’operazione dal

Luglio 19, 2024

“Flash mob No Brt”: questa sera alle 19.30 nuovo appuntamento in via Marittima e piazza Caduti di via Fani. Per

Luglio 17, 2024

Il consiglio generale lo ha designato all’unanimità: Giuseppe Biazzo sarà il presidente di Unindustria per il quadriennio 2024-2028. Il 12

Luglio 16, 2024

“La transizione energetica e digitale rappresenta una grande sfida che la Regione Lazio è decisa a sostenere e ad accompagnare,

ULTIMI ARTICOLI