Elezioni

Pd travolto nella Capitale: si salvano solo Ciani e Morassut

Nelle 12 sfide dei collegi uninominali, nove alla Camera e tre al Senato, dieci sono andati alla coalizione guidata da Giorgia Meloni e due al centrosinistra.

Paolo Ciani e Roberto Morassut

Roma svolta a destra. A resistere all’avanzata sono stati i neo deputati Paolo Ciani, eletto a Roma centro, e Roberto Morassut, che ha vinto di un soffio all’Ardeatino-Tuscolano. Nelle 12 sfide dei collegi uninominali, nove alla Camera e tre al Senato, dieci sono andati alla coalizione guidata da Giorgia Meloni e due al centrosinistra. Per il centrodestra entreranno al Senato Lavinia Mennuni, Giulia Bongiorno ed Ester Mieli. Alla Camera siederanno Simonetta Matone, Fabio Rampelli, Antonio Tajani, Alessandro Palombi, Alessandro Battilocchio, Federico Freni e Luciano Ciocchetti, che entra ai danni del Dem Claudio Mancini (per lui probabile ingresso però con le liste plurinominali).

Al Senato per Calenda le porte del Parlamento si apriranno grazie al ripescaggio nelle liste plurinominali. Al collegio Lazio U04, Monica Cirinnà, candidata tra mille polemiche, è stata sconfitta da Ester Mieli. L’esponente del Pd ha avuto il 31% dei voti contro il 37,4 della candidata di centrodestra. La senatrice uscente del M5S, Giulia Lupo, ha ottenuto il 15,5%, mentre Maria Rita Iorio del Terzo polo è al 10%. Nel collegio Lazio U03 Giulia Bongiorno ha sfiorato il 40% delle preferenze e ha staccato di oltre dieci punti l’assessore capitolino Andrea Catarci, al 29,8%. Giuseppe Cracchiolo del M5S ha preso il 16,4%, mentre Livia Pandolfi del Terzo polo è all’8,1%.

MORASSUT FA IL COLPACCIO

Alla Camera fa festa Roberto Morassut, candidato del Pd nel collegio tra il Tuscolano e l’Ardeatino, che per circa mille voti ha vinto la sfida con Maria Teresa Bellucci di Fratelli d’Italia, finita 35,12% a 34,64%. La parlamentare uscente del M5S Francesca Flati è arrivata al 14,85%, mentre Luca Di Egidio del terzo polo si è fermato al 9,87%. Il centrosinistra si è aggiudicato anche il collegio di Roma centro con Paolo Ciani, esponente di spicco della Comunità di Sant’Egidio, con il 38,42%. Staccata Maria Spena, parlamentare uscente di Forza Italia, al 30,83. Elena Bonetti, ministra nel governo Conte e candidata del Terzo polo, ha racimolato il 16,71%. Livio De Santoli, prorettore alla Sostenibilità dell’Università La Sapienza di Roma e candidato con il M5S, si è fermato al 9%. Nel collegio U02, che comprende il III e IV municipio, la magistrata della Lega Simonetta Matone ha vinto di circa 4mila voti su Enzo Foschi del Pd. Alla prima sono andate il 35,91% delle preferenze contro il 33,67 del secondo. Manuel Tuzi del M5S ha ottenuto il 15,21%, mentre Fabio Dionisi del terzo polo il 9,66%. Fabio Rampelli, vicepresidente della Camera e candidato di FdI, ha fatto il pieno di preferenze in periferia, ottenendo il 43,13%. Rossella Muroni, ex presidente di Legambiente e candidata del centrosinistra, è rimasta indietro al 26,93%. Angela Salafia del M5S ha ottenuto il 17,96% mentre Marta Marziali del Terzo polo si è fermata al 5,97%.

CIOCCHETTI BATTE MANCINI

Nel collegio Lazio 1 U06, che comprende Monteverde, Marconi e Fiumicino, Luciano Ciocchetti, ex Udc ora in Fratelli d’Italia, ha vinto la sfida con Claudio Mancini, esponente di spicco del Pd romano. Al primo sono andati il 38,56% dei voti contro il 32,12% del secondo. Emanuele Ceccati del M5S ha ottenuto il 14,42%, mentre Francesca Severi del Terzo Polo il 9,38%. Nel collegio U05, che va dall’Eur a Pomezia, Patrizia Prestipino, candidata Dem, è stata sconfitta da Alessandro Battilocchio, esponente del centrodestra e parlamentare uscente per 28,15% a 39,9%. Marco Bella del M5S è arrivato al 16,95%, mentre Pietro Madonia al 9,33%. Nel collegio U08, che comprende l’area dei Castelli romani, Antonio Tajani ha raggiunto quasi il 50% delle preferenze, arrivando al 48,94%. Molto indietro Rosalba Giannino del centrosinistra, al 23%, Sante Narcisi del M5S al 15,95% e Roberto Mastrosanti del Terzo polo al 6,58%. Anche nel collegio U09, nell’area di Guidonia e i comuni a est di Roma, il centrodestra ha ottenuto un plebiscito con Alessandro Palombi, arrivato al 50,9% delle preferenze. L’attuale presidente del Consiglio regionale del Lazio, Marco Vincenzi, si è fermato al 23,31%. Viviana Carbonara del M5S ha avuto il 15,89% dei voti, mentre Giovanna Marchese del Terzo polo il 5,02%. Infine, nel collegio U07, che comprende le zone di Roma Nord, Federico Freni, candidato del centrodestra e sottosegretario all’Economia uscente, ha ottenuto il 42% e ha staccato l’esponente del centrosinistra Carlo Romano, di Impegno civico, arrivato al 28,89%. Carola Penna del M5S si è fermata al 12,45%, mentre Valentina Grippo, consigliera alla Regione Lazio e candidata del Terzo Polo, ha preso l’11,94%.

Condividi l’articolo su: