informazione pubblicitaria

CONDIVIDI

I numeri del Frosinone: Soulè re dei dribbling ma anche dei pali, Marchizza l’uomo degli assist

Roberto Mercaldo
Febbraio 8, 2024
Matias Soulé

Dopo ventitre giornate di gare, i “numeri” della massima serie cominciano ad essere attendibili anche in prospettiva finale. Vediamo allora in rapida carrellata le statistiche di squadra e quelle riguardanti i singoli a due terzi del percorso.
Cominciamo dalla nota più dolente, quella dei gol subiti: è la sola classifica in cui il Frosinone compare nelle retrovie, addirittura all’ultimo posto in condominio con la Salernitana, perché i 44 gol incassati sono quasi due per gara, con due soli clean sheet su 23 partite giocate.
Decisamente meglio vanno invece le cose per quanto concerne il pacchetto offensivo: i giallazzurri hanno infatti realizzato 31 gol e detengono il settimo attacco della massima serie, con un solo gol in meno rispetto al Napoli, che è al sesto posto. Piuttosto idiosincrasica alla divisione della posta, la formazione canarina ha fin qui raccolto soltanto 5 pareggi: c’è chi ne ha fatti meno, come l’Inter, che soltanto 3 volte ha chiuso una sua partita sul risultato di parità, ma c’è chi ne ha fatti infinitamente di più, come l’Udinese, che per ben 13 volte ha ottenuto un punto al termine dei 90 minuti di gioco.
La serie positiva più lunga dei giallazzurri è stata inaugurata alla seconda giornata di andata ed è proseguita fino alla sesta: 5 gare prolifiche, con vittoria o pareggio al triplice fischio; ad interrompere la serie, alla settima giornata, fu la Roma all’Olimpico. E’ di 5 gare anche la serie negativa più lunga dei canarini, inaugurata alla sedicesima di andata a Lecce (2-1 per i salentini) e proseguita fino al match di Bergamo valevole per la prima di ritorno, quindi la ventesima giornata. A spezzare la serie no è arrivata poi la bella vittoria sul Cagliari.
Eccellente bottino il Frosinone ha raccolto nelle gare casalinghe: sono ben 20 i punti ottenuti dai ragazzi di Eusebio Di Francesco allo Stirpe. A fare da contraltare a questo riscontro casalingo, c’è il numero di punti davvero esiguo raccolto in trasferta: soltanto 3, attraverso i pareggi di Udine, Salerno e Verona.
Ma vediamo ora qualche statistica individuale, perché il Frosinone ha in Matias Soulé un protagonista assoluto di almeno tre graduatorie: nella classifica marcatori il talento argentino è al quarto posto, con 10 centri. Davanti a lui Lautaro Martinez con 19, Vlahovic con 12 e Giroud con 11.
Come già più volte evidenziato, il numero 18 giallazzurro è anche in testa alla classifica dei pali e traverse: sono ben 4 i legni colpiti da Soulé, per un primato in condominio con Cristante, Gudmundsson e Cabral.
Primato solitario invece per il ventenne di Mar del Plata per quanto concerne i dribbling riusciti: Matias ne ha messi a segno ben 70, ed è ora inseguito da un altro specialista autorevole come Kvaratskhelia che ne ha realizzati 55. Al terzo posto della graduatoria un altro “califfo” del nostro campionato, il portoghese Rafael Leao, con 39, poi Banda a 38 ed Ebosele a 37.
Anche nei tiri totali verso la porta avversaria il migliore del Frosinone è Soulé, che ha calciato 49 volte, ed è al decimo posto assoluto di una graduatoria comandata proprio da Kvaratskhelia, che ci ha provato 74 volte. Al secondo posto lo juventino Vlahovic con 70 e al terzo Lautaro con 67. Per trovare un altro giocatore del Frosinone bisogna scendere al 58° posto, occupato da Mazzitelli, che ha effettuato 27 conclusioni verso la porta avversaria.
Nella classifica degli assist il migliore del Frosinone è invece Marchizza, che ha fatto in tempo a fornirne 4 prima dell’infortunio che lo ha purtroppo costretto a subire un intervento e che lo tiene tuttora lontano dal terreno di gioco. Il leader della graduatoria è Giroud con 8, seguito da Thuram con 7 e poi da un gruppo folto, comprendente Dybala, De Ketelaere, Felipe Anderson e Leao, tutti attestati a quota 6.
Barrenechea è invece al quinto posto nella classifica dei passaggi totali, con 1269 passaggi riusciti. In testa a questa particolare classifica c’è Pessina con 1403.


Febbraio 26, 2024

Per la seconda volta, Frosinone diventerà la capitale della marcia.Se ne è parlato nel corso della conferenza stampa di presentazione

Febbraio 25, 2024

Partita incredibile, quella tra Juventus e Frosinone, con i bianconeri vittoriosi all’ultimo respiro e i ciociari una volta di più

Febbraio 24, 2024

L’ultima di febbraio, un febbraio terribile, perché il Frosinone ha avuto di fronte Milan, Fiorentina e Roma ed ora a

Febbraio 22, 2024

Tredici gare per tagliare lo striscione del traguardo: attese, speranze, ambizioni e progetti racchiusi in 1170 minuti di calcistiche emozioni.

Febbraio 21, 2024

Turno positivo per le formazioni ciociare impegnate nel campionato di serie C di volley. Nel girone A il Castro Volley