informazione pubblicitaria

CONDIVIDI

Asl Frosinone, disastri e maxi emergenze: approvato un piano di intervento, per non essere impreparata

Cesidio Vano
Un piano per fronteggiare, in caso di emergenza (come terremoti, crolli di palazzi, gravi incidenti o incendi), l’afflusso dei numerosi feriti nei pronto soccorso del territorio
Febbraio 3, 2023
Pronto soccorso di Alatri

È quello che ha appena approvato la Asl di Frosinone. In sigla si chiama P.E.I.M.A.F., che sta, appunto, per ‘Piano di Emergenza Interno Massiccio Afflusso di Feriti’.

Dalla stessa azienda spiegano che il documento detta le linee guida da attivare “per fronteggiare una maxi emergenza mantenere uno standard elevato per il trattamento dei pazienti coinvolti”.

Il piano, mai redatto negli ultimi anni (fa riflettere che in Prefettura ne era depositato uno vecchio, che prevedeva tutto ruotasse attorno al pronto soccorso di Anagni!) ha come punto di riferimento l’ospedale Fabrizio Spaziani di Frosinone.

Asl Frosinone, il piano

Il P.E.I.M.A.F. – spiegano dalla Aslè un fascicolo contenente un insieme di disposizioni organizzative e procedurali che consente ad un ospedale di fronteggiare una maxi-emergenza, con l’obiettivo di mantenere uno standard elevato per il trattamento dei pazienti coinvolti nell’incidente. Assegna le responsabilità; prevede come coordinare le azioni; descrive le relazioni fra strutture diverse; predispone l’organizzazione per la protezione delle persone presenti e dei lavoratori; identifica il personale, le competenze, le procedure e le risorse disponibili da mettere in atto durante le operazioni di risposta”.

Il piano è “flessibile” per essere utilizzato in tutte le emergenze, incluse quelle impreviste, e semplice in modo da divenire rapidamente operativo. La preparazione del personale, tramite l’attivazione di corsi di formazione specifici, la messa in atto di simulazioni ed esercitazioni pratiche presso l’area Pronto Soccorso, permetteranno di validare e modificare i contenuti del piano e di valutare le capacità gestionali ed operative del personale operante nella struttura ospedaliera.

Il commento del direttore generale

Per esperienza personale so quanto sia importante avere un Piano per le Emergenze che sia conosciuto e condiviso con tutti gli operatori sanitari. Si tratta di azioni semplici che ognuno deve eseguire, che consentono un estremo ordine nella fase concitata della emergenza” ha detto il direttore generale dell’Asl di Frosinone, Angelo Aliquò, che poi ha aggiunto: “Ne ho avuto contezza nel Novembre 2016 con l’incidente a bordo della nave Sansovino a Messina, dove tutto l’ospedale che dirigevo applicò alla perfezione i protocolli consentendo anche il salvataggio di uno dei tre feriti gravi che venne nel nostro ospedale. Lì ho appurato personalmente a cosa serve questo strumento. Nella nostra provincia, con autostrade e industrie è fondamentale avere non solo un documento approvato ma la informazione e la formazione adeguata degli operatori e la dotazione degli strumenti che completeremo con la necessaria urgenza.

L’Ospedale, in caso di disastro o di maxi-emergenza di altra natura rappresenta l’ultimo anello della catena dei soccorsi e deve essere pienamente operativo ed efficiente, attraverso un’attenta gestione delle risorse disponibili. Ringrazio chi, insieme al direttore sanitario, dopo che abbiamo appurato la mancanza del piano, in poco tempo, si è fatto carico della redazione di questo strumento indispensabile è previsto dalla norma”.

Dicembre 14, 2023

Nubi nerissime si addensano sul futuro della Regione Lazio e del suo sistema sanitario. La Procura di Roma sta indagando,

Dicembre 7, 2023

La Giunta Regionale del Lazio ha approvato oggi Programmazione della rete ospedaliera 2024-2026 che aumenta di 169 posti letto l’offerta sanitaria nel Lazio,

Novembre 28, 2023

Portare il rapporto posti letto per ogni mille abitanti a 4; investire più risorse per il potenziamento della sanità nelle

Novembre 28, 2023

E’ in programma per domani, mercoledì 29 novembre alle ore 18,30, presso la sala convegni dell’Hotel Bassetto, un incontro-dibattito con

Ottobre 25, 2023

Riforma del Recup, nuovo policlinico Umberto I, chiarezza sui bilanci delle Asl, interventi sui pronto soccorso e sull’assunzione di nuovo

-->

ULTIMI ARTICOLI