informazione pubblicitaria

CONDIVIDI

Alatri, pronto soccorso inaugurato in pompa magna e subito chiuso

Cesidio Vano
Il nuovo pronto soccorso di Alatri? Inaugurato 4 giorni fa, dopo il taglio del nastro è rimasto chiuso
Febbraio 3, 2023
Il Pronto soccorso di Alatri

Il nuovo pronto soccorso di Alatri? Inaugurato 4 giorni fa, dopo il taglio del nastro è rimasto chiuso.

Eppure, lo scorso 29 gennaio, in pompa magna e con uno schieramento di autorità tutto rispetto, l’inaugurazione del lavori appena fatti per rinnovare il PS erano stati salutati in termini di: “riscontro dato al territorio” (Roberto Sarra, direttore sanitario dell’ospedale di Alatri) “competenza e risultati sul territorio (Angelo Aliquò, Dg Asl), “pronto soccorso innovativo e funzionale … Ora con più personale faremo il salto di qualità definitivo” (Fabrizio Cristofari, responsabile PS-Frosinone Alatri ed esponente Pd), “fatto grandi passi in avanti e altri ne dobbiamo fare” (Alessio D’Amato, assessore regionale alla Sanità e candidato governatore del centrosinistra), “Quello che abbiamo detto e programmato, oggi viene realizzato” (Sara Battisti, consigliera regionale del Pd).

Alatri, il blitz di Iannarilli al Pronto soccorso: serrande e strada sbarrate

Detto e fatto. Fatto e chiuso. A denunciare quella che ritiene essere una “farsa” messa in scena dal centrosinistra solo per fare passerella, è stato Antonello Iannarilli, candidato di Fratelli d’Italia al Consiglio regionale del Lazio, ex parlamentare, ex assessore regionale ed ex presidente della provincia di Frosinone.

Intervistato a ‘Spazio Libero’ su Teleuniverso, Iannarilli ha mostrato, con tanto di foto, come il “nuovo” pronto soccorso di Alatri, inaugurato il 29 gennaio dall’assessore regionale alla Sanità, Alessio D’Amato, candidato governatore del Lazio scelto dal centrosinistra, e dalla consigliera regionale uscente del Pd e di nuovo in corsa per la Pisana, Sara Battisti, solo 2 giorni dopo la cerimonia del taglio del nastro a favore di obiettivi e telecamere, fosse chiuso e sbarrato: serrande calate e catena a tagliare la strada d’accesso.

La polemica: “Solo una passerella elettorale per D’Amato e Battisti”

“Credo che sia l’ennesima dimostrazione del modo di fare politica del candidato governatore del centrosinistra D’Amato, che è un comunista storico” ha detto l’esponente di Fratelli d’Italia. “Sono venuti l’altro giorno – ha continuato – ad inaugurare il pronto soccorso ad Alatri. E, di fatto, da inaugurare c’erano solo due serrande di plastica. Prima l’ingresso era aperto. E la scritta di plastica “Pronto Soccorso”. Io – ha aggiunto – questa mattina (il 1° febbraio 2023, ndr) mi sono recato a vedere come stavano le cose, perché penso che quando si inaugura qualcosa, poi questa deve funzionare da subito. Ho trovato delle barriere Jersey di plastica e una catena a sbarrare la strada e non si poteva accedere. Questa è l’ennesima dimostrazione che il centrosinistra vuole ancora prendere in giro tutti, con questa inaugurazione a pochi giorni delle elezioni regionali. Io invece avrei gradito che il candidato D’Amato e la Battisti fossero andati al pronto soccorso di Frosinone per vedere qual è la situazione o al pronto soccorso di Sora”.

Il candidato Fdi: le urgenze sono altre, liste d’attesa oncologiche una vergogna

E proprio parlando del nosocomio sorano, polo oncologico provinciale, il candidato di Fdi ha rivelato che, una signora a cui è stato diagnosticato un tumore al fegato il 23 dicembre, dopo oltre un mese è ancora in attesa di poter essere ricoverata presso la struttura ospedaliera di Sora. “La consigliera Battisti, che è in carica, può verificare se dico il falso. Io la invito a vedere e a trovare una soluzione. A verificare quali siano le liste d’attesa oncologiche a Sora, soprattutto quelle per patologie al fegato”.

L’esponente di Fratelli d’Italia sottolinea come non si possano strumentalizzare a fini elettorali alcuni temi, come quelli della Sanità e dei Pronto soccorso “fermo restando – ha aggiunto – che alla fine hanno inaugurato solo due serrande e un cartello di plastica!”.

Polemico anche il sindaco Cianfrocca: “Nessuno ci ha invitato all’inaugurazione”

La vicenda ha anche un’ulteriore appendice polemica. Alla pomposa inaugurazione non è stato invitato il sindaco di Alatri Maurizio Cianfrocca (centrodestra). Né è stato invitato alcun altro amministratore comunale. Il primo cittadino ha detto: “L’entusiasmo di alcuni per l’inaugurazione del restyling dei locali del Pronto soccorso contrasta con il vero problema, riguardante la funzionalità della struttura: ossia il sabato e la domenica non ci sono né cardiologo, né chirurgo, riducendo il Pronto Soccorso ad un semplice primo soccorso, cosa per la quale mi sono sempre battuto, come dimostrano le richieste alla dirigenza reiterate più volte”. Per quel che riguarda il mancato, il sindaco ha detto che chiederà chiarimenti.

Dicembre 14, 2023

Nubi nerissime si addensano sul futuro della Regione Lazio e del suo sistema sanitario. La Procura di Roma sta indagando,

Dicembre 7, 2023

La Giunta Regionale del Lazio ha approvato oggi Programmazione della rete ospedaliera 2024-2026 che aumenta di 169 posti letto l’offerta sanitaria nel Lazio,

Novembre 28, 2023

Portare il rapporto posti letto per ogni mille abitanti a 4; investire più risorse per il potenziamento della sanità nelle

Novembre 28, 2023

E’ in programma per domani, mercoledì 29 novembre alle ore 18,30, presso la sala convegni dell’Hotel Bassetto, un incontro-dibattito con

Ottobre 25, 2023

Riforma del Recup, nuovo policlinico Umberto I, chiarezza sui bilanci delle Asl, interventi sui pronto soccorso e sull’assunzione di nuovo

-->

ULTIMI ARTICOLI