Il fatto

Accordo Ama-sindacati, strade pulite e premi per i dipendenti

Si punta su un approccio meritocratico: se non sarà raggiunto il miglioramento del livello dei servizi, misurato secondo i parametri previsti dal presente accordo, il premio non verrà erogato.

Pulire le strade di Roma anche di domenica e permettere ai dipendenti Ama di guadagnare di più al raggiungimento di determinati obiettivi. Questo il fulcro dell’accordo siglato tra la municipalizzata dei rifiuti e Fp Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti, Fiadel e coordinato dal vicedirettore Emiliano Limiti alcuni giorni fa.
Ieri un’ulteriore novità, annunciata da Ama in una nota: “In riferimento all’accordo del 22 luglio 2022 inerente il premio di risultato volto ad incentivare il lavoro domenicale, l’azienda e le organizzazioni sindacali Fp Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti e Fiadel hanno sottoscritto oggi un accordo integrativo che ne definisce l’applicazione per il periodo transitorio agosto-settembre 2022, al fine di agevolare il più possibile l’adesione al progetto. Ama e sindacati rinnovano così il comune impegno verso il raggiungimento degli obiettivi di servizio pubblico, nell’interesse dei cittadini e dei lavoratori”.

I PREMI LEGATI ALLA PRODUTTIVITA’

Fulcro del nuovo sistema, il premio di risultato che dipenderà da un meccanismo di misurazione degli obiettivi e da indici di produttività che Ama assicura sarà “rigoroso”. Si punta su un approccio meritocratico: se non sarà raggiunto il miglioramento del livello dei servizi, misurato secondo i parametri previsti dal presente accordo, il premio non verrà erogato. Se con lo straordinario l’extra in busta paga arrivava comunque, con l’ordinario arriva (in misura maggiore) ma solo se il lavoro è giudicato soddisfacente. L’accordo riguarda anche gli impianti e le officine. 
L’accordo era stato spiegato da Ama in questi termini: “Si basa su un principio fondamentale: affermare il riconoscimento di trattamenti economici strettamente legati a obiettivi di crescita della produttività del lavoro, della qualità ed efficacia dei servizi, dell’efficienza e dell’innovazione organizzativa. Il processo di riorganizzazione e di incentivazione del lavoro riguarderà tutti i servizi che sono da erogare nella giornata domenicale e nel giorno immediatamente antecedente e successivo la domenica”.
“L’adesione – ha fatto sapere inoltre la municipalizzata – è su base volontaria ma se non si dovesse registrare una partecipazione adeguata a coprire i servizi oppure se non si dovessero raggiungere miglioramenti in termini di efficienza dei servizi, l’accordo stesso verrà modificato oppure verrà fatto decadere”.

Condividi l’articolo su: