informazione pubblicitaria

CONDIVIDI

Salute mentale e problematiche annesse: se ne è parlato alla ASL di Frosinone nella giornata di “Centottottantamici in più”

Pino Mercaldo
Febbraio 26, 2024

Testimonianze, riflessioni e progetti sono stati al centro della giornata formativa “Centottantamici in più”, svoltasi nella cornice della sala teatro della ASL di Frosinone.
Al centro del dibattito le problematiche della salute mentale, non sempre evidenziate nella loro reale portata e spesso fatte oggetto di pregiudizi.
Al paziente affetto da disturbi mentali si guarda talvolta con sospetto, quasi fosse causa diretta del suo male. Il senso della pietas che accompagna di regola le reazioni altrui in presenza di una qualsiasi patologia viene inopportunamente sostituito da un alone di sospetto, da una voglia di emarginare e confinare il problema. Contro questi pregiudizi operano associazioni meritorie e volontari, che attraverso il confronto, la condivisione e le testimonianze dirette, vogliono portare soluzioni e individuare percorsi da seguire, tutti insieme, pazienti e parenti.
A coordinare la giornata l’attivissima presidente di Ver.Bene ODV, Maria Grazia Fanfarillo, che ha offerto importanti spunti di riflessione, evidenziando come ancora il percorso da compiere sia lungo e tortuoso, ma esprimendo la propria certezza che tutti insieme si possa far molto per queste persone, facilitandone il reinserimento e accettandone le particolarità. Stare insieme può contribuire a cancellare l’inopportuno senso di colpa che accompagna sovente i familiari dei malati mentali.
Il celeberrimo aforisma di Nietzsche “Quelli che ballavano erano visti come pazzi da quelli che non sentivano la musica” può non essere un paradosso, perché in fondo è possibile che gli affetti da malattie mentali altro non siano che soggetti capaci di ascoltare una musica dell’universo, un’armonia che confonde i pensieri, ma non l’anima.

Paolo Iafrate, di “Oltre l’Occidente” ha opportunamente parlato di autonomia e indipendenza, estendendo questi concetti non solo ai disagi della mente, ma ad ogni aspetto della quotidianità.
Importante testimonianza quella di Carlo Minervini, psichiatra e presidente dell’Associazione 180 amici Puglia APS.
Proprio dall’impegno di questa associazione è infatti scaturito il progetto del Centro Marco Cavallo di Latiano, co-gestito dall’associazione succitata e dalla ASL di Brindisi, a rappresentare il servizio sanitario nazionale. Sinergia è la parola d’ordine, perché col personale specializzato, concorrono in misura importante ad individuare soluzioni anche cittadini che abbiano avuto esperienze di problemi psichici.
Altre associazioni intervenute nel corso della lunga e proficua giornata frusinate sono state la Chiesa Valdese di Ferentino, con il pastore Massimo Aquilante, e “Immensamente ODV”, di Maurizio Bottarelli.
Operatori del settore ed ex pazienti si sono avvicendati nelle testimonianze, per una giornata impreziosita dagli allievi infermieri, una platea giovane e dalla quale potrà partite la lotta concreta a queste problematiche. Tanti pazienti sono usciti dal loro isolamento e hanno progressivamente ripreso le attività quotidiane, non più prigionieri di un pensiero oppressivo. Anche loro hanno raccontato come e in che misura ce l’abbiano fatta.
La lotta di Maria Grazia, dei suoi amici pugliesi e di tutti coloro che operano con entusiasmo e buona volontà, non si fermerà certo qui. Bisogna sensibilizzare le istituzioni, ma soprattutto la gente comune, perché cada lo steccato del pregiudizio e perché per questi pazienti ci sia una strada che regali loro un sorriso.

Aprile 23, 2024

Questa mattina, martedì 23 aprile 2024, nel giardino dell’Istituto Comprensivo Statale “Egnazio Danti” in via Danimarca 1, ad Alatri,  è

Aprile 17, 2024

Due attori, diversi, che si ritrovano sullo stesso palcoscenico, quello di Fiuggi, per la commedia “I Due Cialtroni”, con la

Aprile 16, 2024

Nelle scorse settimane il Consorzio di Bonifica Litorale Nord ha accolto un gruppo di studenti e professori del Master in

Aprile 16, 2024

Domani all’Università di Cassino è in programma il convegno dal titolo “L’esigenza di una riforma delle Province”. Ne discuteranno in

Aprile 15, 2024

“Il Vinitaly, il più grande evento dedicato al vino in Italia, ha aperto ieri le sue porte per il 2024,