informazione pubblicitaria

CONDIVIDI

Piano dei Porti regionali, iter in dirittura d’arrivo. La grande occasione di Latina. La palla passa al sindaco

Marco Battistini
Gennaio 31, 2024
Rio Martino

Arriva alla fine di un lungo iter la delibera sul piano dei porti regionali. Per varie località litoranee del Lazio, tra cui Montalto, Latina, Terracina, Tarquinia, Formia, Ladispoli, Ponza, c’è la possibilità di dotarsi di un porto turistico con un numero di posti barca dai 300 ai 500. In una successiva fase. Poi la palla passerà ai sindaci che dovranno mettere in atto una serie di azioni atte a rendere le località portuali ospitali per un flusso turistico aumentato, in conseguenza di questa realizzazione. In particolare, dovranno essere approntati adeguati strumenti urbanistici. Le osservazioni presentate a questo progetto, che ha iniziato il suo iter nel 2011, sono state nell’ordine di alcune centinaia, vertenti specialmente, più che sulle aree di recente individuazione, su quelle già oggetto di precedenti provvedimenti, come ad esempio Anzio. Minturno è stata cancellata dal procedimento di Valutazione ambientale strategica, pur essendo prevista nel provvedimento originario. 

L’ASSIST SUI PORTI

La delibera per il Piano dei Porti di Interesse Economico regionale ha fornito ulteriori chance al territorio, anzi alla costa pontina. In particolare il capoluogo potrà avere la possibilità di un importante sbocco con Rio Martino. Con questa delibera si raggiunge un passo importante per la definitiva entrata in vigore del principale strumento per la piena valorizzazione delle coste del Lazio in chiave economica, turistica e commerciale, tenendo conto, rispetto al primo Piano del 1998, della maggiore esigenza di preservare la tutela delle coste e del paesaggio. Seguendo tale prospettiva, il nuovo Piano dei Porti si concentra, in particolare, sulla portualità destinata alla nautica da diporto, prevedendo nuovi siti e approdi di dimensioni comprese tra i 300 ed i 500 posti barca, in conformità con gli aspetti ambientali e costieri delle relative aree interessate. I siti pontini individuati dal piano per la realizzazione di nuove strutture si trovano a Latina (Rio Martino), Terracina, Formia e Ponza. L’assessore Pasquale Ciacciarelli ha affermato l’intenzione di aprire apriremo un tavolo di confronto con tutti i comuni costieri interessati per verificare la fattibilità di nuove progettualità, propedeutiche alla crescita economica ed occupazionale della regione. Per Rio Martino e per le amministrazioni comunali interessate, c’è l’occasione di poter finalmente dotarsi di una prospettiva importante, in particolare per la Nautica da diporto.

RIO MARTINO

Di grande rilievo la riqualificazione di un porto già esistente ubicato alla foce del canale di Rio Martino è posto più a sud di Foce Verde, che si trova a cavallo dei Comuni di Latina (riva destra) e di Sabaudia. Nella Pdc 19 di fa riferimento proprio allo stato dell’approdo di Rio Martino. “Il porto è attualmente abbandonato a causa di una serie di eventi di rimozione delle infrastrutture di accosto ed ormeggio, dettati dal risanamento ambientale di ormeggi abusivi -si legge nell’atto- Dato lo stato di mancato uso e completamento delle infrastrutture avviato dalla Provincia di Latina negli anni ’90, ad oggi risulta soggetto a fenomeni di insabbiamento. Nei primi mesi del 2021 sono iniziati i lavori di dragaggio del canale per garantire la navigabilità in sicurezza ed evitare il pericolo di arenamento sui bassi fondali della foce. Si evidenzia che per le opere realizzate fino ad oggi tramite vari stralci di lavori, il porto si configura come: uno specchio acqueo riparato ed attrezzato, dotato dei necessari segnalamenti marittimi ottici (fanale verde e rosso), provvisto di banchine operative, dotato di uno scivolo di alaggio per le imbarcazioni”.
La riqualificazione del Porto Canale di Rio Martino, fornirebbe senza alcuna nuova realizzazione portuale gravante su un sistema costiero già in crisi, l’opportunità di soddisfare l’esigenza del Comune di Latina e di Sabaudia di incrementare la disponibilità di posti barca. Il progetto dovrebbe prevedere la realizzazione ove possibile di nuove aree destinate all’ormeggio su entrambe le rive e piccoli servizi, intervallate da tratti di sponda liberi con modalità che dovranno essere approfondite nelle fasi successive e nel rispetto dei vincoli e della normativa esistente. Ma come detto presto spetterà al Comune di Latina e al suo sindaco programmare lo sviluppo di questo Porto, piccolo ma sicuramente strategico.

Febbraio 26, 2024

È decisamente lunga la lista delle crisi industriali nel Lazio, dopo due anni di pandemia, due guerre alle porte d’Europa,

Febbraio 23, 2024

“Abbiamo concluso la fase degli espropri. Entro il 2028 la Cisterna-Valmontone sarà pronta” ha detto il presidente della Regione Lazio,

Febbraio 22, 2024

Il rimpasto in giunta regionale si profila dopo le Europee. Forza Italia spinge ancora e va in pressing su Rocca. Conta

Febbraio 21, 2024

Il sindaco di Latina Matilde Celentano ha indetto per il prossimo 26 febbraio la Conferenza dei sindaci sulla Sanità. All’ordine

Febbraio 20, 2024

Tempi sempre più lunghi per la riforma delle Province, che potrebbe essere ridiscussa non prima del 2025. Resta dunque clamorosamente