Evento

La IV edizione del Festival dei Luoghi Medievali

Un appuntamento di due giorni prestigioso per la città che trae origine dall'iniziativa ideata e coordinata dall'Associazione MusiKé, dal Comune di Pistoia e patrocinata dal Comune di Viterbo.

Viterbo ospiterà la IV edizione del Festival dei Luoghi Medievali il prossimo weekend. Un appuntamento di due giorni prestigioso per la città che trae origine dall’iniziativa ideata e coordinata dall’Associazione MusiKé, dal Comune di Pistoia e patrocinata dal Comune di Viterbo.

Il festival mira alla celebrazione e all’accrescimento dell’immagine dei comuni italiani a forte identità medievale quali destinazioni eccellenti di turismo storico e rievocativo. Alla manifestazione parteciperanno sindaci da tutta Italia che avranno a disposizione una vetrina suggestiva come quella che offre la nostra città, testimonianza di una delle più importanti strutture urbanistiche medievali d’Europa e di un patrimonio artistico di notevole rilevanza. Viterbo, con l’adesione al festival dei luoghi medievali del 2021, ospita un avvenimento di importanza nazionale e rafforza la propria identità nel contesto di un circuito di valorizzazione storica di grande prestigio.
Il programma della due giorni è stato ufficializzato a Palazzo dei Priori, lo scorso 26 settembre, alla
presenza della sindaca Chiara Frontini. Ad intervenire per l’occasione Renato Chiti, organizzatore
del festival Medieval Italy e responsabile dell’associazione MusiKé, Gianpaolo Serone per
Archeoares, partner del progetto, e Santino Tosini, responsabile dell’ufficio beni culturali ed edilizia
della Diocesi di Viterbo.

“Siamo all’interno di una rete di comuni a forte identità medievale – ha sottolineato la prima cittadina Frontini -. Grazie al Comune di Pistoia, a Medieval Italy e all’associazione MusiKé, Viterbo ospiterà il primo festival dedicato ai luoghi medievali italiani eccellenti. Un appuntamento imprescindibile per i soggetti pubblici e privati che intendono contribuire alla definizione, allo sviluppo e alla promozione del turismo dei luoghi medievali quale settore tematico di riferimento del turismo culturale. “Il festival – ha affermato Chiti – è un prodotto turistico culturale che mira alla celebrazione e all’accrescimento dell’immagine dei comuni italiani a forte identità medievale quali destinazioni eccellenti di turismo storico e rievocativo”. “La manifestazione, patrocinata anche da ENIT (Agenzia Nazionale per il Turismo) – ha aggiunto Serone – ha una grande valenza istituzionale, volta a creare sinergie fra comuni a forte identità medievale che condividono una strategia turistica e culturale”

Ad oggi questi i comuni che interverranno con i propri rappresentanti istituzionali in occasione della
due giorni a Viterbo: San Gimignano (Siena), Radicofani (Siena), Sutri, Tarquinia, Bagnoregio,
Boville Ernica (Frosinone), Pistoia, Serravalle Pistoiese, Monteriggioni (Siena), Volterra (Pisa),
Fucecchio (Firenze), Anagni (Frosinone) – Cairo Montenotte (Savona) – Fermo (Marche) – Ariano
Irpino (Avellino), Bevagna (Perugia).

Il programma

Sabato 1 ottobre
Ore 15:00 – 15:30 (Sala Regia) Benvenuto autorità;
Ore 15:30 – 16:30 Presentazione progetto di rete e ratifica del protocollo d’intesa;

Ore 17:00 – 18:30 Workshop sull’offerta dei luoghi medievali italiani e presentazione Piano di
Marketing 2022/2023.

Domenica 2 ottobre
Ore 10:00 – Educational tour: “Viterbo, luogo medievale eccellente” (riservato ai delegati)
Ore 12:00 (Palazzo dei Papi) la storia rivive nella rievocazione: “Palazzo dei Papi al tempo del
Conclave” con la partecipazione della Compagnia della Ruggine, composta da rievocatori
professionisti e della compagnia teatrale Tetraedro di Viterbo (riservato ai delegati)
Ore 13:00 – Pranzo
Ore 15:00 (Palazzo dei Priori) Omaggio istituzionale ai Comuni partecipanti
Ore 15:00 – (Palazzo dei Papi) la storia rivive nella rievocazione: “Palazzo dei Papi al tempo del
Conclave” con la partecipazione della Compagnia della Ruggine, composta da rievocatori
professionisti e della compagnia teatrale Tetraedro di Viterbo (aperto a tutti su prenotazione)
Ore 16:30 – (Palazzo dei Papi) la storia rivive nella rievocazione: “Palazzo dei Papi al tempo del
Conclave” con la partecipazione della Compagnia della Ruggine, composta da rievocatori
professionisti e della compagnia teatrale Tetraedro di Viterbo (aperto a tutti su prenotazione)

Condividi l’articolo su: