informazione pubblicitaria

CONDIVIDI

Il Frosinone muove la classifica: sul campo del Genoa finisce uno a uno

Roberto Mercaldo
Marzo 30, 2024
Reinier

Si è chiusa senza vincitori la sfida tra Genoa e Frosinone, che al Ferraris hanno operato un botta e risposta nella prima frazione, provando poi nella seconda a superarsi, senza fortuna. E’ stato un pari sostanzialmente equo, alla luce di quanto si è visto nei 97 minuti di gioco, con le due formazioni che non hanno lesinato impegno, ma con le difese che hanno prevalso sulle intenzioni e sulle iniziative, sovente lodevoli, degli avanti. E’ un punto di speranza, che non modifica troppo nella sostanza la situazione del Frosinone, ma che sottolinea la voglia di lottare e di crederci, dopo un periodo davvero poco fortunato e poco propizio in termini di punti conquistati.

LA CRONACA
Le scelte di Eusebio Di Francesco vanno in direzione di una linea difensiva a tre con Okoli, Romagnoli e Lirola, mentre sulle corsie agiscono Zortea e Valeri; Reinier torna titolare, andando a dar manforte a Soulé come trequartista alle spalle di Cheddira.
I primi minuti vedono il Frosinone costantemente nella metà campo ligure, ma la prima vera occasione da gol è di marca rossoblù, con un colpo di testa di Vasquez che manda il pallone sulla traversa e Sabelli che sulla ribattuta chiama Turati a una vera prodezza.
La replica giallazzurra non si fa attendere e arriva al 17′, con Soulé che è bravissimo a procurarsi lo spazio per il tiro, ma lo è decisamente meno nell’esecuzione della conclusione a giro. Due minuti più tardi è Romagnoli a cercare lo stacco vincente su azione di calcio d’angolo, ma la porta del Genoa non corre alcun rischio reale. Al 29′ una colossale ingenuità di Okoli, che entra in modo scomposto su Gudmundsson, regala un penalty ai padroni di casa: lo stesso Gudmundsson va dal dischetto e con freddezza spiazza Turati. Altro match in salita per i canarini.
Al 35′ però i ciociari ristabiliscono la parità: un cross di Zortea, perfetto, trova Reinier pronto a centro area a spedire la sfera alle spalle di Martinez.
Al 38′ Romagnoli è ancora il più bravo a svettare, ma la sua zuccata è largamente imprecisa. Decisamente più pericoloso è il tiro di Brescianini che al 40′ si coordina e calcia con potenza, ma Martinez è pronto a ribattere. Due minuti più tardi Soulé mette ancora Brescianini nelle condizioni di calciare da posizione favorevole, ma anche stavolta il tiro è troppo centrale per recare reale preoccupazione all’estremo difensore dei liguri. Nel minuto di recupero concesso da Sacchi ci prova Soulé con un tiro a giro senza però eccessive pretese.
LA RIPRESA
Squadre un po’ più lunghe alla ripresa delle ostilità, e sensazione che da un momento all’altro la situazione di parità possa spezzarsi. Al 58′ Vogliacco entra in modo scomposto su Cheddira, ma né Sacchi né la sala Var ritengono che l’intervento debba essere punito con il penalty. Impossibile non ravvisare analogie con l’intervento punito di Okoli nel primo tempo.
Al 64′ il Frosinone va vicino al gol del vantaggio, con Lirola che conclude con un diagonale impreciso una bella azione offensiva: troppo aperto l’angolo e pallone che termina la propria corsa distante dai pali. Al 68′ Genoa pericoloso con Messias, che, servito da Gudmundsson, calcia non distante dall’incrocio dei pali della porta canarina.
Il Frosinone ci crede e prova a cercare il gol che valga il bottino pieno. Al 79′ è Soulé a saettare d’improvviso verso la porta genoana, con pallone che non centra i pali, ma regala un lungo brivido alla curva rossoblù.
Al 93′ Sacchi concede un rigore ai giallazzurri, ma il Var richiama l’arbitro maceratese e mostra come Thorsby abbia colpito prima il pallone con la testa e poi con il braccio. E il penalty viene così cancellato.
L’uno a uno che va agli archivi per il Genoa vale la salvezza anticipata, per i ciociari la speranza.

Aprile 24, 2024

Si giocherà in una data insolita, al venerdì. Per il Frosinone sarà un match da non fallire, perché davvero diventerebbe

Aprile 24, 2024

Quarta giornata per la Poule Salvezza di serie C. Ottima prestazione della Scu.Ba Frosinone che ha superato per 94-90 la

Aprile 23, 2024

Aveva detto che il mille madrileno gli sarebbe servito quale utile rodaggio per il torneo di Roma e per la

Aprile 23, 2024

Nel girone H è arrivato il successo numero 23 per la già promossa Città di Ceprano che ha superato per

Aprile 22, 2024

Terzultimo turno di campionato per il torneo di Promozione. Nel girone D cambio al vertice della classifica, con il Città

-->

ULTIMI ARTICOLI