informazione pubblicitaria

CONDIVIDI

Governo verso il ‘rimpastino’. La pontina Sara Kelany verso l’incarico ai Rapporti con il Parlamento

Marco Battistini
Febbraio 9, 2024

Il dibattito politico si concentra sulla necessità di un aggiustamento mirato nelle posizioni di sottosegretari, segnatamente nei dipartimenti dell’Economia e dei Rapporti col Parlamento. Questo processo di rinnovamento segue la ‘vacanza’ lasciata da Vittorio Sgarbi, il cui ruolo al ministero della Cultura non troverà immediata sostituzione. Le responsabilità precedentemente affidate a Sgarbi verranno temporaneamente gestite ad interim, segnalando un’attenta riflessione sulle future nomine.

L’ASCESA DI SARA KELANY

Fratelli d’Italia mostra un’attenzione speciale per il dipartimento dei Rapporti col Parlamento, con Sara Kelany indicata come figura emergente e potenzialmente incisiva. La sua ascesa, marcata da ruoli di responsabilità e incarichi strategici, sottolinea l’intenzione di rafforzare la sinergia tra il governo e le dinamiche parlamentari.
Il mini rimpasto di governo si pone come un momento cruciale per l’equilibrio politico interno, con implicazioni dirette sulla gestione dell’Economia e sui Rapporti col Parlamento. L’obiettivo è quello di consolidare una squadra di governo coesa e rappresentativa, capace di navigare le sfide politiche e socioeconomiche del paese.
In sintesi, il governo italiano si appresta a vivere una fase di rinnovamento strategico, con l’obiettivo di ottimizzare la propria struttura interna e rafforzare le proprie basi di sostegno. La gestione dei sottosegretari riveste un’importanza fondamentale in questo contesto, segnando un passaggio chiave per le future direzioni politiche e amministrative del paese. Le mosse attuali riflettono non solo la ricerca di equilibri interni ma anche la volontà di rispondere efficacemente alle esigenze e alle aspettative dei cittadini italiani, in un momento di delicate transizioni e sfide condivise.

ORIGINARIA DI FORMIA

Come è noto, FdI ha istituito anche il dipartimento Immigrazione, gestito da Sara Kelany, deputata nella prima legislatura e figlia di un padre egiziano e di una madre italiana. Un’altra donna nella cerchia di Giorgia. Sara Kelany è un avvocato di Formia, colonna dell’ufficio studi di Fratelli d’Italia: il Think tank nato da un’intuizione di Giovanbattista Fazzolari che analizza ed elabora proposte, prepara i dossier e gli interventi per Giorgia. 42 anni, tre figli, c’è Kelany dietro i discorsi della Meloni. Lei ha origini egiziane. “Mio padre era un immigrato egiziano e mia madre è italiana, io sono la ‘seconda generazione’ che si è integrata. Sono cresciuta nella consapevolezza della mia identità e nel rispetto per le differenze, in una famiglia dove il Corano e la Bibbia erano sullo stesso scaffale. E papà non ha mai obiettato sul fatto che frequentassi la parrocchia” ha raccontato. È lei che ha preparato il dossier sullo Ius Scholae di FdI, convinta che occorra “un ciclo di studio di 10 anni”. Militante del partito, è stata candidata ed è diventata deputata. Ora si appresta a fare un nuovo salto in avanti. Verso il governo.

Febbraio 26, 2024

È decisamente lunga la lista delle crisi industriali nel Lazio, dopo due anni di pandemia, due guerre alle porte d’Europa,

Febbraio 23, 2024

“Abbiamo concluso la fase degli espropri. Entro il 2028 la Cisterna-Valmontone sarà pronta” ha detto il presidente della Regione Lazio,

Febbraio 22, 2024

Il rimpasto in giunta regionale si profila dopo le Europee. Forza Italia spinge ancora e va in pressing su Rocca. Conta

Febbraio 21, 2024

Il sindaco di Latina Matilde Celentano ha indetto per il prossimo 26 febbraio la Conferenza dei sindaci sulla Sanità. All’ordine

Febbraio 20, 2024

Tempi sempre più lunghi per la riforma delle Province, che potrebbe essere ridiscussa non prima del 2025. Resta dunque clamorosamente

-->

ULTIMI ARTICOLI