informazione pubblicitaria

CONDIVIDI

Gli ‘strascichi’ dello strappo per Acqualatina e lo scontro in Provincia: FI nel pontino è sempre più distante dagli alleati di centrodestra

Marco Battistini
Maggio 15, 2024

Si allarga il contrasto in Provincia tra FdI e Lega da una parte e FI dall’altra. i consiglieri provinciali di FdI Pierluigi Torelli, Renzo Scalco, Luigi Vocella e Luca Caringi ed il consigliere di Prima la Provincia di Latina (Lega) Nicola Riccardelli sono intervenuti per contestare la scelta degli azzurri di dividersi le presidenze di commissioni consiliari con Pd e civiche. Si tratta d’altronde di una mossa prevedibile ed in linea con l’accordo che ha portato Gerardo Stefanelli alla presidenza dell’ente di via Costa alla fine del 2021.

L’ACCUSA

Gli esponenti provinciali di FdI e Lega hanno duramente attaccato la posizione assunta dai forzisti sulla guida degli organismi consiliari. “In politica le scelte andrebbero prese sulla base di logiche di governabilità e programmi condivisi, non per accaparrarsi un ruolo e poter quindi esprimere una potenzialità ben lungi dal poter essere confermata alle urne -hanno affermato i rappresentanti di FdI e Lega- alla lunga questa logica non paga e in effetti, anche in provincia di Latina, è Fratelli d’Italia a essere il partito più votato. Quanto accaduto con la nomina dei presidenti di Commissione della Provincia di Latina rappresenta un’occasione persa per l’intero territorio ma non perché Fratelli d’Italia e Lega si ritrovano all’opposizione. Semplicemente perché vede Forza Italia scegliere di unirsi in maggioranza con gruppi che sono lontani anni luce, per programmi e valori trasmessi e che sono all’opposizione non solo al Parlamento nazionale ma anche in Regione Lazio e in molti Comuni della provincia”. I consiglieri d’opposizione hanno lanciato un segnale inequivocabile agli azzurri: “Uniti dalla sola brama di ruoli, sono giunti a una vittoria di Pirro che ha il sapore della ripicca, frutto peraltro della sola incapacità di vero dialogo e confronto. Una scelta che difficilmente potrà essere spiegata agli elettori”. 

FI SOTTO OSSERVAZIONE

L’estromissione del partito di Fazzone dal Cda di Acqualatina d’altronde ha rappresentato un fatto politico rilevante. La risposta di Forza Italia potrebbe non essere limitata all’ente provinciale. Il timore a destra è che il senatore Fazzone renda più complessa la navigazione di alcune amministrazioni comunali. In primis quella di Latina. Molto probabilmente bisognerà attendere il dopo Europee per comprendere la portata dei movimenti tellurici che interesseranno la coalizione di centrodestra nel pontino. 
Pierluigi Torelli, Renzo Scalco, Luigi Vocella, Luca Caringi e Nicola Riccardelli intravedono i rischi per l’unità della coalizione in vista dei prossimi appuntamenti politici ed elettorali. “La politica e il buon governo sono figli anche della lealtà che mal si sposa con una contraddizione in termini evidente a tutti -hanno evidenziato- da parte nostra continueremo ad anteporre progetti a logiche spartitorie, continuando a ricercare l’accordo con chi dimostra di avere capacità di dialogo e confronto e soprattutto di sposare i valori imprescindibili per la nostra comunità di patrioti. Sembra evidente che qualcuno voglia minare l’unità del centrodestra ma il rischio è che resti sempre più ai margini”.

Maggio 28, 2024

Fratelli d’Italia mette in campo l’artiglieria pesante in vista delle Europee. La squadra per la circoscrizione Centro ed il Lazio in particolare, appare in

Maggio 27, 2024

Nuove frizioni e attriti tra la Lega e Forza Italia. E’ il senatore Claudio Fazzone ad essere finito nel mirino

Maggio 24, 2024

Nessun rimpasto prima di settembre. Forza Italia spinge a tutti i livelli per un cambio della squadra di governo regionale,

Maggio 23, 2024

Per il porto di Gaeta una svolta è possibile. Nuove risorse che permetterebbero ulteriori investimenti sulla struttura potrebbero presto giungere

Maggio 22, 2024

Entro fine anno verrà dato il via alla gara per il nuovo ospedale di Latina. Il governatore del Lazio Francesco Rocca