Elezioni

Eletti cinque parlamentari pontini, tutti di centrodestra

Disfatta per la Lega, che subisce un dimezzamento rispetto al 2018, ma il confronto più imbarazzante è quello con le Europee 2019 dove il Carroccio in provincia di Latina si avvicinò addirittura al 40%.

Aggressione choc roma durigon lamorgese sicurezza
Claudio Durigon

I dati definitivi dello scrutinio hanno confermato la tendenza manifestatasi già nella scorsa notte. La coalizione di centrodestra ha stravinto le elezioni politiche ed anche a livello locale si è registrato un enorme successo di Fratelli d’Italia. 5 i parlamentari pontini eletti, di cui 2 di FdI, altrettanti della Lega ed uno di Forza Italia.

Tre i senatori. Ha ottenuto l’elezione Claudio Durigon, coordinatore regionale della Lega, che ha vinto il collegio uninominale del Senato Lazio – U01 di Viterbo. Nel collegio U06, che raggruppa i territori di Latina e Frosinone, Claudio Fazzone, senatore uscente di Forza Italia, ha ottenuto il 54,34% dei consensi. Al secondo posto Sergio Messore del centrosinistra (18,48%), quindi Anna Sacchetti del Movimento 5 Stelle (16,28%) e Adamo Pantano del Terzo Polo (6,07%). Il terzo senatore pontino eletto è Nicola Calandrini, inserito al numero 3 nel collegio plurinominale.
Due le donne che entrano alla Camera dei deputati. Innanzitutto Sara Kelany, eletta in Lombardia con Fratelli d’Italia, ma originaria di Fondi. Quindi Giovanna Miele, eletta nel collegio plurinominale del Lazio. Mentre al momento non ce l’avrebbe fatta Maurizia Barboni, di FdI, candidata nel collegio plurinominale di Lazio 2.
Per quanto riguarda il collegio U03 Latina è stata eletta la candidata del centrodestra Chiara Colosimo, consigliere regionale di Fratelli d’Italia, che raggiunge un risultato superiore al 54%. Seguono il pontino Tommaso Malandruccolo del centrosinistra, con una percentuale intorno al 20%, quindi agli altri due candidati della provincia di Latina, Gianluca Bono per i 5 Stelle (15,64%) e Tiziano Lauri per il Terzo Polo (6,16%).
Nel collegio U05 Terracina si segnala il successo dell’ex sindaco di Frosinone Nicola Ottaviani, anche lui attestato intorno al 54% delle preferenze; staccata la candidata pontina Rita Visini del centrosinistra che nona arriva al 20%. Quindi Anna Matterello del M5S (17% circa ) e ad Elisa Venturo, vice sindaco di Minturno, che per il  terzo polo si attesta al 6%.

QUADRO COMPLESSIVO

Per quanto concerne il voto di lista, Fratelli d’Italia assume un ruolo dominante all’interno della coalizione di centrodestra, diventandone per la prima volta il perno principale. In soli 5 anni FdI ha quadruplicato il proprio consenso oltrepassando ampiamente quota 30%. Disfatta per la Lega, che subisce un dimezzamento rispetto al 2018, ma il confronto più imbarazzante è quello con le Europee 2019 dove il Carroccio in provincia di Latina si avvicinò addirittura al 40%. Il Movimento 5 Stelle a sua volta perde la metà dei voti dal 2018 ad oggi ma insidia il Pd che resta, anche se a fatica, il secondo partito. Poco sotto il 7% la performance del Terzo Polo. incapace di assorbire consensi al di fuori dell’area del centrosinistra storico.

Condividi l’articolo su: